Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Sezioni
Home Didattica Consiglio di classe

Consiglio di classe

Il Consiglio unificato delle Classi in Lettere è costituito dai professori, ordinari e associati e dai ricercatori, anche a tempo determinato, che vi afferiscono, nonché dai tre rappresentanti degli studenti, eletti secondo quanto previsto dallo Statuto e dal Regolamento di organizzazione dell'Ateneo. I rappresentanti delgi studenti durano in carica due anni. Partecipano alle sedute del Consiglio, senza diritto di voto, i titolari di supplenze, affidamenti e contratti di insegnamento.
Il Presidente del Consiglio unificato viene eletto fra i professori ordinari a tempo pieno ovvero, nei limiti stabiliti dalla legge, fra i professori associato a tempo pieno incardinati nella classe, dura in carica tre anni e non può essere rieletto consecutivamente più di una volta.
Il Consiglio unificato raggruppa Corsi di laurea e di laurea magistrale, ciascuno all’interno della propria Classe ministeriale di appartenenza, aventi gli stessi obiettivi formativi qualificanti e, di conseguenza attività formative appartenenti a percorsi tra loro interrelati, ovvero ad aree scientifico-disciplinari omogenee.
Il Consiglio unificato, come previsto dallo Statuto, dal Regolamento didattico di Ateneo e dal Regolamento adottato dal Consiglio stesso svolge le seguenti funzioni:
a) programma, organizza e gestisce le attività didattiche approvando i piani di studio;
b) forma la composizione delle commissioni per la verifica del profitto degli studenti e formula proposte per la composizione delle commissioni per le prove finali per il conseguimento del diploma di laurea e di laurea magistrale; c) formula proposte per la copertura degli insegnamenti e per l’espletamento delle attività didattiche;
d) formula al Consiglio di Dipartimento proposte in ordine ai piani pluriennali di sviluppo dell’Ateneo e con riguardo alle richieste di reclutamento del personale docente;
e) elabora e sottopone al Consiglio di Dipartimento il regolamento didattico del corso, comprensivo della precisazione dei curricula e dell’attribuzione di crediti alle diverse attività formative;
f) indice almeno una riunione l’anno per l’esame collegiale dei programmi in modo da assicurare il pieno rispetto del sistema dei crediti e il conseguimento degli obiettivi didattici previsti, predisponendo anche tipologie di accertamento del profitto che interessino più insegnamenti contemporaneamente;
g) valuta, almeno una volta l’anno, i risultati degli esami e delle altre prove di verifica e, nel complesso, la produttività della didattica, allo scopo di predisporre eventuali interventi di recupero e di assistenza didattica.

Presidente, componenti del Consiglio unificato e docenti di riferimento